Nato negli anni Quaranta il laboratorio Pieroni è leader internazionale nella confenzione di cappelli e armature per il cinema e il teatro.

Nato negli anni Quaranta il laboratorio Pieroni è leader internazionale nella confenzione di cappelli e armature per il cinema e il teatro. Una storia di famiglia e artigianato che ha contribuito alla grandezza di Cinecittà e vanta stretti rapporti con la fabbrica dei sogni di Hollywood per la quale è un punto di riferimento dell’artigianato cinematografico made in Italy, grazie ai dettagli delle sue perfette riproduzioni realizzate con materiali di casa nostra. Tra le ultime importanti collaborazioni dell’azienda c’è quella con la produzione dell’applaudito ‘Oliver Twist, le musical – Fastoche’ e ‘One Amuzing day on ice’ di Intimissimi, ma il palmares delle joint venture è ricco di nomi di primo piano del grande schermo e del palco. E’ Jhonny Depp, il Jack Sparrow della saga ‘I pirati dei caraibi’ a indossare i cappelli creati nel laboratorio Pieroni che li ha forniti anche agli attori di ‘Gang of New York’, ‘La fabbrica di cioccolato’ e ‘Moulin Rouge’. Un tris di tutto rispetto come di tutto rispetto sono le corna realizzate a mano, secondo le indicazioni della costumista Anna B. Sheppard, che incorniciano il volto di ‘Malefica’, la strega interpretata da Angelina Jolie nella versione cinematografica della Bella addormentata apparsa sul grande schermo nel 2014. In oltre 70 anni di attività il laboratorio ha ottenuto riconoscimenti e oscar per il contributo artistico offerto a film di successo, non ultimo “L’età dell’Innocenza” di Martin Scorzese, Premio Oscar e Golden Globe del 1994. Cappellini e velette che riverberano la New York di fine Ottocento, le sue atmosfere e i sentimenti perbenisti dell’upper class. I nomi eccellenti del grande schermo si sono affidati all’esperienza artigiana del laboratorio, tra loro Federico Fellini, Steven Spielberg, Milos Forman, Ettore Scola, Luchino Visconti, Mario Monicelli, Franco Zeffirelli, Matteo Garrone. Del made in Italy della Pieroni si è servita anche la produzione del film “Grand Hotel Budapest” di Wes Anderson, premio Oscar e Golden Globe 2015, che ha fruttato il British Academy Awards alla costumista italiana Milena Canonero.



Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi