La blasonata Sud Ovest Records, che si occupa di registrazioni e produzioni musicali radiofoniche e televisive, si conferma il partner ideale per offrire a musicisti e produttori la massima qualità tecnica e artistica

Quarant’anni di esperienza nella musica, un premio Oscar per aver realizzato la colonna sonora del film ‘Il postino’ di Luis Bacalov e un Golden Globe per quella di ‘Nomad’ di Carlo Siliotto. La blasonata Sud Ovest Records, che si occupa di registrazioni e produzioni musicali radiofoniche e televisive, si conferma il partner ideale per offrire a musicisti e produttori la massima qualità tecnica e artistica. Lo staff della società segue con cura tutte le fasi della registrazione per garantire la buona riuscita di un progetto musicale. La professionalità collaudata della Sud Ovest Records spazia dalla classica alle colonne sonore alle produzioni discografiche. Il lavoro con l’orchestra, la sincronizzazione delle musiche sulle immagini, la realizzazione dei playback, le ritmiche elettroniche, la preproduzione e il mix finale sono al centro delle attenzioni dello staff impegnato a mantenere intatta e a esaltare la qualità della musica. La particolare sensibilità maturata verso la realizzazione di colonne sonore spinge la società a cercare i migliori musicisti e solisti per accontentare i compositori. Per motivi artistici ed economici la Sud Ovest Records registra a Sofia in Bulgaria, dove dal 1992 ha realizzato più di 300 progetti. Forte dell’accordo stretto nel 2013 con la Bulgarian National Radio e la sua Orchestra sinfonica tra le più quotate d’Europa, può contare sulle capacità artistiche di 95 elementi, un coro di 80 a cui si aggiunge quello di voci bianche, un auditorium spazioso e tecnicamente all’avanguardia per effettuare le registrazioni. Una joint venture prestigiosa, affidabile anche per chi si rivolge alla società romana che vanta collaborazioni con compositori di primo piano tra i quali Luis Bacalov, Ennio Morricone, Salio Riccardi, Pino Donaggio, Nicola Piovani. Proprio di Piovani sono le musiche di “In arte Nino”, la storia degli esordi di Manfredi diretto dal figlio Luca, scritto e interpretato da Elio Germano e presentato quest’anno alla decima edizione del Roma Fiction Fest. Tra gli impegni più recenti la colonna sonora di Donaggio per la commedia Mare di Grano, storia d’amicizia tra tre bambini girata in Val d’Orcia e la prossima registrazione del commento musicale che accompagnerà ‘La chiamavano Maryam’ con la regia di Terence Hill.



Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi